Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




veejay
veille
very
vesprosolenne
viaseta
videoarte3
videoarte4
videoarteGer
videoarteSon
ville
ville99
vita
Vitalic live set
vivalamusica
vjamm
voyageaubout
voyagedanslelabyrinthe
vudici


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1993




ARTE VIDEO IN GERMANIA E PAESI DELL’EST

Accademia di Spagna, dal 6 al 16 luglio 1993
Evento

Programma Germania
Programma Ex URSS
Programma Ungheria
Programma Polonia
Programma paesi baltici

Romaeuropa e la videoarte
Nuovi scenari
Studio Akustische Kunst
Il video negli anni ‘80
L’arte video nell’est
“Videoglasnost”
L'arte video in Ungheria
L’arte video in Polonia
L'arte video nei paesi baltici

A cura di Colette Veaute e Nicola Sani

ARTE VIDEO NEI PAESI DELL’EST
In collaborazione con Accademia di Romania (Sig. Eugene Uricaru), Accademia di Polonia (Dott.ssa Justyna Guze), Arcanal Alain Sertelet Arte (Mmes Grabrielle Riedschy, Eva Bayer), Centro di Arte Contemporanea Castello di Vjazdow di Varsavia (Wojciech Krukowski, Ryszard W. Kluszczynski), Ecole du Cinema Excentrique (Jean François Neplaz), Editions Audiovisuelles (Véronique Cassarin Gran), Heure Exquise (Véronique Thellier), I.N.A. Institut National Audiovisuel (Mmes Sylvie Richard, Joelle Chaussemier), Ministere des Affaires Etrangères Paris (Pascal Emmanuel Gallet), Multimedia Centro di Riga (Laima Slava), Ondavideo Pisa (Sandra Lischi), RAI 2 (Loredana Rotondo), Teletroika (Stéfan Fischer), Video Les Beaux Jours (Georges Heck)
Si ringrazia inoltre Jean Lous Bereaud, Ex Nihilo (Marie Balducchi, Robert Cahen) per la loro collaborazione.

ARTE VIDEO IN GERMANIA (1976-90)
In collaborazione con Goethe Institut Rom (Barone Michael Marschall Von Bieberstein)

L a rassegna di arte elettronica, curata da Colette Veaute e Nicola Sani, si sofferma in questa edizione, assieme ad Arte sonora. Nuove produzioni europee, sulle produzioni video dei Paesi dell’Est, proponendone oltre 170 opere.
L’arte video nei Paesi dell’Est racchiude un folto ed interessante gruppo di artisti dell’avanguardia elettronica, provenienti da Polonia, Ungheria, ed Ex Repubbliche Sovietiche. Uno spaccato dell’attivismo culturale che, nonostante le proibizioni del regime, ha continuato a svilupparsi segretamente arrivando quindi alle attuali produzioni. Dalla Polonia, accanto a Josef Robakowski che presenta una retrospettiva di video performance (1985-1990) e di video artistici (1973-1993), Jaroslaw Kapuscinski con le sue Variazioni su Mondrian e Zbig Rybczynski con il suo procedimento a collage in Step, L’orchestra, Tango e Kafka - in prima italiana. Dall’Ungheria, Peter Forgcas e Gábor Bódy, la cui presenza è stata un fattore determinante per lo sviluppo dell’arte video in Ungheria. Dall’Ex URSS, una selezione che, curata da Ondavideo di Pisa e da Sandra Lischi, ha presentato l’attività del gruppo Prometheus ed i lavori degli allievi della scuola di ripresa e montaggio di Mosca, da cui risulta, secondo Sandra Lischi, un «tumultuoso e complicato incrocio di vecchio e di nuovo». Dai paesi baltici (Estonia, Lettonia, Lituania, Ex Jugoslavia e Romania) una retrospettiva del lettone Dainis Klava e del lituano Gintaras Seputis a cui sono aggiunte 4 piccole sezioni su La vita quotidiana nell’Est, Minoranze e nazionalismo, Storie di donne e La vita dell’Est vissuta quotidianamente, lavori che complessivamente ricreano e restituiscono non tanto la realtà come documentazione, quanto come prospettiva e punto di vista.
Accanto a questa immersione nel mondo dell’Est, i curatori hanno presentato una nutrita retrospettiva su l’arte video in Germania dal 1976 al 1990, tra cui figurano i nomi di Ulay / Abramovic, Marcel Odenbach, Nam June Paik, Klaus Vom Bruch: profonde e singolari riflessioni stilistiche e sociologiche sul medium televisivo oltre che sulla sua identità artistica.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008