Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




UN FLAUTO MAGICO DA WOLFGANG AMADEUS MOZART
uk
ulisse
ulysse
unde
uovo
Uprising | In your rooms


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 2001




UOVO DI BOCCA
Ex Carcere Minorile di San Michele a Ripa,
dal 24 al 28 ottobre 2001
UOVO DI BOCCA
Lettura drammatica della Socìetas Raffaello Sanzio

Ensemble
Socìetas Raffaello Sanzio
Regia, spazio scenico, costumi Romeo Castellucci
Testo Claudia Castellucci (tratti dall’omonimo libro pubblicato da Bollati Boringhieri)
Partitura vocale e ritmo drammatico Chiara Guidi
Allestimento e tecnica Massimo Basso
Suono Francesco La Camera
Tecnico Luci Luciano Trebbi

Interpreti Claudia Castellucci, Chiara Guidi, Romeo Castellucci, Teodora Castellucci, Claudia Zannoni, cane Prof

Produzione Socìetas Raffaello Sanzio, in collaborazione con Romaeuropa Festival 2001 e Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici di Roma

UOVO DI BOCCA
Arte plastica e drammatica della Socìetas Raffaello Sanzio
Mostra di Romeo Castellucci


Progetto e opere Romeo Castellucci (non avete visto alcuna immagine – soltanto una voce; ciò che verrà; Delenda est Chartago. Ginnastica del midollo; Teatro del mucoso)
Realizzazione e installazione Studio Plastikart di Zimmermann&Amoroso
Realizzazione dei prototipi delle macchine del piano secondo della mostra Stephan Duve
Collaborazione scientifica Prof. Dr. Istvan Zimmermann (microchirurgo)
Allestimento e montaggio Massimo Basso
Organizzazione Valentina Alferj
Organizzazione in sede Gilda Biasini, Cosetta Nicolini
Collaborazione Aldo Miguel Grompone

L’ex carcere minorile di San Michele a Ripa, spazio di grande suggestione storica ed estetica, accoglie per cinque giorni la Socìetas Raffaello Sanzio, con il risultato di un percorso espressivo che si struttura lungo i due piani dell’istituto e che comprende la performance Uovo di bocca insieme ad una costellazione delle più recenti opere visive di Romeo Castellucci: non avete visto alcuna immagine–soltanto una voce, ciò che verrà, Delenda est Chartago. Ginnastica del midollo (installazione principe, con un enorme ariete romano in perpetua oscillazione contro un telo di plastica) e Teatro del mucoso.
Uovo di bocca, “lettura in forma drammatica”, ha come punto di partenza il gesto di una giovane donna, che lascia sospesa al centro della scena l’impronta della propria cavità boccale nell’alginato di sodio, rappresentazione fisica della voce stessa: da questa azione simbolica si snoda un’opera dal carattere fortemente rituale, che si trasforma in una lunga teoria di «domande poste ad un Dio che si dichiara inesistente. Dio non viene mai nominato, eppure le domande, rivolte ad una persona, superano la risposta...» (Romeo Castellucci), mentre una altrettanto essenziale domanda, all’origine del movimento iniziale, incentrata sulla necessità dell’essere sulla scena, e sulla possibilità del non esserci, sembra essere uno dei nuclei essenziali del lavoro drammatico.

[…]
O mio evangelista
ascolta i miei indovinelli sull’angoscia.
Sono domande che mi stringono
come un vincolo di cuoio.

Noi
siamo il giro della conoscenza di Dio?
Noi
giariamo nel giro di Dio?
Noi
non possiamo nulla di fronte al giro di Dio?

Dio prevede i nostri giri?
Se Dio prevede i nostri giri
significa forse che li vuole?
Dio vuole che noi lo malediciamo
se prevede che lo facciamo?

Noi
siamo presi in giro
da Dio?
[…]

(da Claudia Castellucci, Uovo di bocca)

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008