Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




sabbia
sadness
sanchezheredia
SANDGLASSES (Clessidre)
santacecilia.berlioz
santacecilia.berlioz2
scandijazz
schema
scola
senor
settembre
seventh
sguardodellaltro
shadow
shadows
Shuffle Bach
sinfoniamundial
soap
soldier
solistifarnese
solistimedici
solo
solopiano
sonar
sonatine
soon
sortie
sourvivants
staatPick
stanza
start
still
suenoartemis
suenos
sufi
sufi00
suonoverde
surphase
surprisesdelamour


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1992



AFTERNOON OF A FAUN;
SONATINE; EPISODES
Accademia di Francia,
dall’30 giugno all'1 luglio 1992

Evento
Rassegna stampa

Romaeuropa e la danza
Sonatine
Episodes
Afternoon of a faun
AFTERNOON OF A FAUN
Coreografia Jerome Robbins
Danzatori Silvie Guillem, Laurent Hilaire
Musica Claude Debussy (Prélude à l’après-midi d’un Faune, 1892-94)
Scena e luci Jean Rosenthal
Costumi Irene Sharaff
Copyright Jerome Robbins
Durata 12'

SONATINE
Coreografia George Balanchine
Danzatori Silvie Guillem, Laurent Hilaire
Musica Maurice Ravel (Sonatine pour piano en Fa majeur - 1903/1905)
Durata 15'

EPISODES
Coreografia Maurice Béjart
Danzatori Silvie Guillem, Laurent Hilaire
Concezione montaggio musicale MauriceBejart
Realizzazione montaggio musicale Bernard Seyeur e Francois Thuillard
Testi Pier Paolo Pasolini (da Pasolini, una vita di Nico Naldini)
Voce Laura Betti
Luci e regia generale Clément Cayrol
Assistente Dominique Roman
Costumi Plantation
Musica Richard Wagner (Tristan und Isolde, Karl Bohm, coro e orchestra del Festival di Bayreuth – 1966), Johann Sebastian Bach (La Passione secondo Matteo, Gustav Leonhardt e La Petite Bande – 1990), George Crumb (Black Angels da Thirteen Images from the Dark Land, Kronos Quartet – 1970), John Surman (Trethevy Quoit da Road to Saint Ives, interpretata dall’autore – 1990), Vincenzo Bellini (Oh sole, ti vela dal Pirata, Atto II, Maria Callas – 1959), Istvan Marta (Doom. A sigh, Kronos Quartet – 1989), Astor Piazzolla (Four, for Tango, Kronos Quartet), Giuseppe Verdi (Air d’Elena dai Vespri Siciliani, Atto V, Maria Callas – 1951), George Crumb (Black Angels da Thirteen Images from the Dark Land, Kronos Quartet – 1970), Richard Wagner (Tristan und Isolde, Karl Bohm, Festival di Bayreuth – 1966), Ennio Morricone (Notte di luna calante, Miranda Martino)
Durata 45’
Prima mondiale
Si ringrazia Josseline Le Bourhis per la sua preziosa collaborazio alla realizzazione di questo programma.

Silvie Guillem e Laurent Hilaire, danzatori dalla straordinaria e personale capacità interpretativa, ballano in questa occasione per la prima volta tre pas de deux, creazioni di altrettanti grandi coreografi: Afternoon of a Faun di Jerome Robbins, Sonatine di George Balanchine ed Episodes di Maurice Béjart.
Mentre il primo balletto, Afternoon of a Faun fu creato da Robbins nel 1953 traducendo in ottica contemporanea il mito del Fauno e della Ninfa e Sonatine di Balanchine fu creato nel 1975, come omaggio alla settecentesca eleganza francese, Episodes di Béjart, ispirato dalla lettura della biografia di Pier Paolo Pasolini e dalla scoperta di assonanze profonde con il pensiero dello scrittore, è stato creato appositamente per Sylvie Guillem e Laurent Hilaire, da tempo desiderosi di interpretare un suo pas de deux.
Episodes si presenta come un percorso a tappe che passa accanto alla figura di Pasolini, accennando ad episodi letterari, cinematografici, esistenziali e parallelamente rievocando e costruendo i capitoli di una complessa e dialettica vita di coppia.
La danza, concepita come movimento puro, si alterna a passi di lirica e prosa, recitati dalla potente voce di Laura Betti: ne nasce così una ritmica intrisa di corpo e parola che ritrae la vita di una coppia, ma che potrebbe essere quella di mille altre coppie.
La scena che accoglie lo spettacolo è scarna, vi sono presenti alcuni oggetti simbolici della vita quotidiana e differenti materiali che descrivono i passaggi attraverso varie epoche: bauli in pelle per gli Anni Trenta, un frigorifero in lamiera bianca per gli Anni Cinquanta, un tavolo rettangolare in plexiglas per gli Anni Settanta.
Il montaggio sonoro, ideato dallo stesso Béjart, è in un certo senso una dedica a Pasolini, con brani della Passione secondo Matteo di Bach, un’aria del Pirata di Bellini cantata da Maria Callas, tanghi di Piazzolla, e Notte di luna calante del noto e fedele collaboratore musicale del regista italiano, Ennio Morricone.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008