Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




obscure
OJM.chausson
omaggioanono
omaggioaxenakis
omaggioaxenakis94
ombra
ombraF
onytombeonytombe
opiate
orchCant
Orchestra Sinfonica Abruzzese direttore Marcello Bufalini
oresteia
Orgy of Tolerance
osservatorioII


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1995




CONCETO SU MUSICA DI PEREZZANI, GERVASONI, CORGHI, SCHÖNBERG
Vialla Medici, 6 luglio 1995 Musica Paolo Perezzani (Amore e Addio, per undici archi, 1988), Stefano Gervasoni (Animato, per otto strumenti, 1992), Azio Corghi (Il pungolo di un umore, concerto solistico per oboe e archi, 1990), Arnold Schönberg (Verklärte Nacht op. 4, per orchestra d'archi, 1899)
Ensemble Orchestra Guido Cantelli
Direttore Alberto Veronesi
Oboe Francesco Quaranta
Durata 70'
Intervallo 15'

Il maestro Alberto Veronesi presenta con la sua orchestra un concerto fortemente intriso di letteratura: le opere, ispirate a branni, versi e suggestioni letterarie, ricreano un affascinante percorso attraverso la musica novecentesca e le sue grandi rivoluzioni sonore, svelandone anticipi e riappropriazioni, tra brani storici e nuove composizioni.
Dopo l’apertura con Amore e Addio di Paolo Perezzani, una «ricerca di pace» ispirata all’opera di Rilke, che del poeta abbraccia musicalmente la tensione verso un equilibrio umano mitico (e proprio per questo scomparso e forse impossibile da raggiungere di nuovo), si sono succedute, nell’attenta esecuzione dell’Orchestra, Animato di Stefano Gervasoni, perfetto esempio di una rivisitazione personale del minimalismo delle avanguardie contemporanee, senza eccesso di formalismo, ed Il pungolo di un amore di Azio Corghi che, nato attorno ad un frammento («Era appunto ciò che mancava alla vita, che la vita aspettava: l'ebbrezza») de Le nozze di Cadmo e Armonia di Roberto Calasso, affonda la propria struttura nell’esplicito riferimento al Concerto solistico vivaldiano. A chiudere la serata le note di Verklärte Nacht (Notte Trasfigurata), una delle prime composizioni importanti di Schönberg (Vienna 1874 - Los Angeles 1951), un “poema sinfonico” che, nato nel 1899 sotto l'influsso di Wagner e di Mahler, ed ispirato ad una poesia di Richard Dehmel, anticipa quei caratteri espressionisti che si affermeranno più tardi in opere come Pelleas und Melisande (1902-1903) o i Tre pezzi per pianoforte op. 11 (1908-1909), tappe importanti nel processo di dissoluzione della tonalità in direzione di quella che il compositore amava definire "pantonalità".

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008