Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




NASDAQ MATCH 0.2
naturalmentetua
neues
nioc
Nomad Voices of Central Asia
nono
nordico97
Not for Piano
notteconrossellini
nottejazz
nottetango
nottidelflamenco
notturni
nousnesommes
novitango
Nude
nuitasaintgermain
nuovascena92
nuovascenavideo
nuovesinc98
nuovisp5
nuovisp92
nuovisp93
nuovispComp
nuovispComp92
nuovispComp93
nuovispKur
nyman
nymanarabo


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1992




MONDI RIFLESSI
Accademia di Francia, dall’1 all'11 luglio 1992
Evento
Rassegna stampa

Programma
Lo sguardo dell'altro
Il coreografo elettronico
La scena virtuale
Geografia dei Mondi Riflessi
A cura di Colette Veaute e Carlo Infante
In collaborazione con Elisa Vaccarino e Jean Louis Bereaud
E in collaborazione con Arcanal, GB Production, Brendan Griggs del British Council, Heure Exquise, Intermedia, Medita – Medioteca del Centro Cinematografico Audiovisivo Regione Lazio, Pow, Servizio Culturale dell’Ambasciata di Francia, Video Danza di Barcellona

Idea fondante, alla base della rassegna Mondi Riflessi curata da Colette Veaute e Carlo Infante, alla sua seconda edizione, è il coniugare il linguaggio scenico, sia teatrale che coreografico, a quello video. Tralasciando infatti opere che realizzano la trasposizione di uno spettacolo con fine documentaristico, il programma si concentra su quei video che ricostruiscono liberamente l’evento, o che da questo si distaccano nella direzione di un risultato nuovo. Si tratta di opere autonome, dotate di un lessico proprio, quello elettronico, che rivela uno sguardo, un punto di vista ed una creatività altri rispetto a quelli del regista teatrale. Come mostrano gli spettacoli della “nuova scena” (con particolare attenzione a quelli italiani e francesi), compresi dal 1988 al 1992, che sembrano aver trovato una maggiore autonomia poetica ed una propria visione nel passaggio al nuovo linguaggio.
Il programma della rassegna è stato ampliato con una selezione dal concorso Il coreografo elettronico di Napoli (incentrato sul rapporto tra video e danza): accanto a video italiani e francesi, anche l’israeliano A seal upon your heart di Eiton Dotan ed una sezione dedicata alla Spagna.
Infine, a testimonianza di una tecnologia che può diventare strumento di creazione, è stato dato uno spazio dimostrativo alle macchine di simulazione di realtà virtuali, utilizzanti il sistema virtuality prodotto dalla W Industries e presentato in Italia dalla R & C ELGRA.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008