Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




labeque
La Buona Novella
Lamb Live Set
largo
lateralpass
leparc
lesarts
lesne
Le temps emprunté
lettere
libroinscene
libroinvoce
libroinvoceVed
liszt
lizzani
louves
love
Love is my sin


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1992



IL LIBRO IN VOCE: OCTAVIO PAZ. L’ESPERIENZA POETICA
Accademia Spagnola di Belle Arti,
dal 30 giugno al 3 luglio 1992

Evento
Rassegna stampa

Paz su Paz
Il limbo di Octavio Paz
LIBERTÀ SULLA PAROLA. OCTAVIO PAZ, POETA DELLA POESIA
Interprete Roberto Herlitzka

IL LABIRINTO DELLA SOLITUDINE. OCTAVIO PAZ, MITO E REALTÀ DEL MESSICO
Interprete Anna Nogara

VERSANTE EST. OCTAVIO PAZ E L’INDIA
Interprete Pamela Villoresi
Solista Luciano Vavolo (flauto)

LA STAGIONE VIOLENTA. OCTAVIO PAZ E IL MONDO MODERNO
Con la partecipazione straordinaria di Octavio Paz

A cura di Jean Clarence Lambert
Messa in voce Piero Maccarinelli

Nell’ambito della rassegna di reading Il libro in voce, si sono avute quattro serate interamente dedicate alla figura dello scrittore messicano, premio nobel, Octavio Paz. L’Accademia Spagnola, presso Villa Abamelec, ha aperto le porte al pubblico divenendo luogo deputato per le “mise en espace” letterarie, ad opera del regista Piero Maccarinelli.
Le quattro letture, in italiano e spagnolo, sono state elaborate dal poeta francese Jean Clarence Lambert ed hanno avuto come “lettori” protagonisti Pamela Villoresi, Anna Nogara, Roberto Herlitzka e lo stesso Paz.
La selezione dei testi ha inteso affrontare alcuni dei temi cari allo scrittore, quali il linguaggio ed il ritmo del testo poetico, il rapporto con la cultura indiana e la riflessione sulla funzione del poeta. Del resto, l’esperienza poetica di Paz affonda le sue radici in un fitto intrecciarsi di diversi tessuti culturali che egli ha saputo, creativamente, rielaborare in una concezione della pagina come spazio e corpo, come luogo aperto capace di accogliere metafora e pensiero, sensualità ed emozione, nonché ininterrotto discorso sulla poesia: il suo linguaggio, tendendo al superamento dell’Io occidentale, cerca di riconquistare il carattere sacro di una scrittura continuamente sottratta al silenzio, perché «il falso poeta parla di se stesso, quasi sempre in nome degli altri. Il vero parla con gli altri quando parla con se stesso».

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008