Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




ibarraserrano
id
ileSchutz
Il flauto Magico secondo l'ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO
iliade
Il Mare
incontro6tv
incrocioturner
Ingiuria. Una sequenza utile per imprecare
iniziali
inthecountry
intolerance
inzwi
itinerPetrassi


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 2003




INIZIALI: BCGLF
Teatro Valle, 17, 18, 19 ottobre 2003 Regia Giorgio Barberio Corsetti
Testi Giovanni Lindo Ferretti
Scene Giorgio Barberio Corsetti, Cristian Taraborrelli
Costumi Cristian Taraborrelli
Luci Piergiorgio Foti
Creazioni video Fabio Massimo Iaquone
Creazioni musicali Gianni Maroccolo
Interpreti Giovanni Lindo Ferretti, Chiara Bagni Ferretti

Produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione e ATER, in collaborazione con Romaeuropa Festival 2003.
Il Festival Temps d'Images è sostenuto da Culture 2000

Prima assoluta

INIZIALI: BCGLF (leggi: Barberio Corsetti Giorgio – Giovanni Lindo Ferretti) intreccia due mondi e due esistenze poetiche ed umane: un progetto che nasce dal materiale lirico e sonoro di Giovanni Lindo Ferretti e dal visionario sguardo di Giorgio Barberio Corsetti, per trasformarsi in una ricerca che corre lungo la storia di emozioni e di amori, di viaggi e di voci, di polemiche e di lotte.
I racconti di un cantastorie moderno plasmano lo spazio, la musica che nasce dal corpo e che lo abita nutre una più allusiva dimensione teatrale, e la regia di Corsetti accompagna il percorso musicale di Ferretti, discreta, mai invasiva, talvolta quasi sussurrata mentre asseconda sulla scena questo «viaggio in una stanza, in Africa, in Oriente e poi di nuovo alla base della propria cultura».
La straordinaria opera di arrangiamento delle canzoni di Lindo Ferretti viene così percorsa e scoperta dalle avvolgenti proiezioni di Iaquone e mescolata alle sonorità elettroniche di Gianni Maroccolo, per dare vita, infine, ad un concerto tanto più ricco perché calato in una dimensione profondamente evocativa: un estremo gesto di umanità, uno sguardo che sorvola la contemporaneità per tornare alle origini, imprescindibile punto di partenza, perché, dice Corsetti, «come nei versi di Eliot “Non smetteremo di esplorare; e la fine di ogni esplorazione sarà arrivare al punto da dove siamo partiti e conoscerlo per la prima volta”. Io ho l’impressione che il nostro spettacolo racconti un po’ questo».

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008