Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




gardenparty
gewege
giovanna
giro
Glass Tooth
go
granballo
grandtour
GRCOP.beethoven
GRCOP.inlets2
great
gruppiemusiche
gruppostrumentale
guardiano


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1990




GARDEN PARTY
ou Les surprises de la conversation

Villa Medici, 9 luglio 1990

Evento
Rassegna stampa

Barocco Ideazione e coreografia François Raffinot
Ensemble Barocco
Musica Michael Nyman
Regia Marcellin Aubin, Vincent Combret
Scenografie e allestimenti Ma-Jo Coppens
Suono Emmanuel Chuilon
Ideazione e realizzazione dei costumi Ateliers Hermes-Parigi, con la direzione di Tan Giudicelli
Luci Vincent Combret
Assistente ai costumi Guilène Lloret
Assistente alla coreografia Jean-Christophe Boclé
Interpreti Jean-Christophe Boclé, Claire Chancé, Shona Hammonds, Simone Hecquet, Miretxu Housset, Bruno Lehaut, Marie Geneviève Massé, Virginie Mirbeau, Priscilla Newell

Produzione Festival International Montpellier Danse 90, Arsenal de Metz, Théâtre Contemporain de la Danse, ADAMI
Direttore di produzione Guilène Lloret

Lo spettacolo firmato da François Raffinot per la sua nuova compagnia, Barocco, è senz’altro un raffinato esempio della originale e sofisticata ricerca attraverso i modelli coreografici secenteschi, che contraddistingue il coreografo francese.
La “comédie-ballet”, come il suo stesso autore la definisce – ma in realtà il genere è antico, si trattava infatti di commedie o pastorali intercalate da danze di tipo esornativo che costituivano la parte principale dello spettacolo - si compone di due parti divise da un intermezzo in forma di colloquio filosofico, tratto da Diderot: il risultato è in realtà un capovolgimento della forma standard del genere, poiché il posto che compete al testo è affidato alla danza e viceversa, con la conseguenza che la spettacolarità barocca viene al tempo replicata e aggiornata, omaggiata e amabilmente tradita, con la complicità di evidenti inserti coreografici contemporanei.
L’atmosfera dello spettacolo ha una forte connotazione erotica ed onirica e la sottile traccia narrativa che si rifà alla favola di Cenerentola, elabora simboli e riferimenti che rimandano all’infanzia come alla mitologia classica: l’audace contaminazione resta tuttavia compatta grazie anche alla trama musicale elaborata da Michael Nyman, autore già felicemente messo alla prova del mondo barocco dal regista Peter Greenaway.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008