Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




faust
faust3.0
FAUST-SYMPHONIE
festadellamusica
festaref
festaref02
festaref04
festaU
fine
firstext
fiumedimusica
Flocking
focus
foi
foranend
foray
fram
framerate0_primo esperimento
frauenballet
frontiere


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1995




FRAMMENTI SULL’APOCALISSE
Villa Massimo, 5, 6, 7 luglio 1995 Di Daniele Abbado, Roberto Andò, Nicola Sani
Con Moni Ovadia, Michele De Marchi, Lello Serao
Fiati Eugenio Colombo, Giancarlo Schiaffini
Percussioni Gianluca Ruggeri
Ensemble Banda della Scuola Popolare di Musica di Testaccio diretta da Silverio Cortesi
Drammaturgia delle immagini Daniele Abbado, Roberto Andò
Programmi video Luca Scarzella, Cinzia Rizzo
Testo Roberto Andò
Musica Nicola Sani
Ideazione e Regia Daniele Abbado
Pitture proiettate e computer-animation Mario Sasso
Storyboard e montaggio sincronizzato Cinzia Rizzo, Luca Scarzella
Immagini di repertorio a cura di Filippo Porcelli
Spazio scenico Giordano Mancioppi
Costumi Luigi Perego
Scenografo-costumista collaboratore Marina Luxardo
Luci Marco D'Andrea
Regia del suono Luca Spagnoletti
Live Electronics Stefano Benedetti, Paolo Antonini, Roberto Carapellucci (C.P.T.V. Post-produzione Audio, Salario 2, RAI, Roma)
Trascrizioni bandistiche Silverio Cortesi, Lucio Gregoretti

Produzione Romaeuropa Festival '95
In collaborazione con Associazione "I Teatri" di Reggio Emilia, CRT - Centro di Ricerca per il Teatro - Milano, Teatro Regio di Parma, Radio-RAI, RaiTre, G. Ricordi & C. - Milano, Centro Videoarte del Palazzo dei Diamanti - Ferrara, Studio Azzurro - Milano, MusicaDuemila
Opera commissionata dal Cidim
Durata 75'

Ispirato direttamente tanto dalle varie versioni dell'Apocalisse evocata da Giovanni, Geremia, Ezechiele e gli altri profeti, che dalla visionarietà contemporanea di Kafka, Eliot, Enzensberger, Frammenti sull’Apocalisse è un patchwork multimediale che riflette sul rapporto fra testo, musica e immagini utilizzandolo come metafora il caos stordente della società contemporanea, e trovando una particolare ispirazione nell'esperienza del "teatro musicale" di tradizione ebraica di Moni Ovadia. Daniele Abbado, artista che da anni conduce una personale riflessione e ricerca nella direzione di una reale sinergia fra immagine, musica e testo, afferma come «Alla base è la necessità di esprimere, attraverso la coesione di elementi visivi, musicali, testuali e spaziali, un "sentimento etico" del mondo contemporaneo vissuto nella impossibilità apparente di una moderna teleologia». Fotografia drammaturgica della "disgregazione culturale" del contemporaneo, Frammenti sull’Apocalisse riflette lo smarrimento sociale anche nel suo costante trasgredire e poi riprendere le regole teatrali. Un naufragio contraddittorio fra musica, testi, video e gesti protagonisti di «una catastrofe destinata a ricomporsi costantemente in un ordine simbolico superiore». (Guido Barbieri)

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008