Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




faust
faust3.0
FAUST-SYMPHONIE
festadellamusica
festaref
festaref02
festaref04
festaU
fine
firstext
fiumedimusica
Flocking
focus
foi
foranend
foray
fram
framerate0_primo esperimento
frauenballet
frontiere


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1998




LA FINE DEL PENSIERO
Sala Uno, 18, 19 novembre 1998
Evento

La fine del pensiero
La musica
La danza
La parola-gesto non discorsiva
Progetto coreografico e interpretazione Hervé Diasnas
Musica e interpretazione dal vivo Stefano Scodanibbio
Estratti dal testo La fine del pensiero, di Giorgio Agamben
Co-realizzazione Afaa - Association Ça
Con il sostegno della Fondation Beaumarchais
Produzione e realizzazione del nastro magnetico Les Ateliers Upic Paris/France
Assistente musicale Stephane Kim

Il lavoro di Hervé Diasnas, intreccia movimenti e segni del corpo, con la musica di Scodanibbio - interpretata dal vivo dallo stesso contrabbassista -, e la voce registrata di Agamben recitante alcuni brani del suo affascinante e cupo, La fine del pensiero. L'essere umano ha perso la voce: «ciò che è stato pensato, non potrà più essere detto. Dalla parola pensata, tu prendi congedo per sempre», scrive Agamben. L’uomo non ha voce, poiché questa non arriva mai a conbaciare con il linguaggio, il pensiero è condannato a restare “sospeso”. Un principio che gela, se non fosse per la ricerca di trovare altro mezzo perché il pensiero torni ad esprimersi. Tra i silenzi di questa sospensione, si muove il gesto di Diasnas e la musica di Scodanibbio che danno linguaggio e scrittura alla voce perduta del filosofo. Ne nasce un vocabolario nuovo che però, non mai definito, ogni volta deve essere ricostruito attraverso i mobili strumenti della musica e del movimento.
«La fine del pensiero in questo connubio fra discorso, musica e danza», dice Diasnas, «si avvicina a quello che Grotowski definisce come l’opera-processo e l’opera-prodotto. Il lavoro si costruisce drammaturgicamente su questi due elementi: imprimersi, esprimersi».

L 'association Ça è una compagnia coreografica indipendente sovvenzionata dal Ministère de la Culture -Délégation de la Danse è ugualmente sostenuta Dall'Afaa (Association Francaise d'Action Artistique) nell'ambito delle sue attività artistiche e pedagogiche all'estero.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008