Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




electricphoenix
electromusic
electromusic02
endo
endo2
endo3
endo4
endo5
endstation
enter
epopee
eumenidi
exklusif
exmachina
exnovo


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1995




EX MACHINA, CONNECTED ISOLATION
Giardino del Museo degli Strumenti Musicali, 10 e 11 luglio 1995 Una presentazione Charleroi/Danses, Plan K, Flamand, Plessi
Regia e coreografia Frédéric Flamand
Scenografia elettronica Fabrizio Plessi
Musiche György Ligeti (Sonata per violoncello solo), Johann-Sebastian Bach (Suite n. 3 in do maggiore), Conlon Nancarrow
Violoncello Jean-Paul Dessy (esecuzione dal vivo della Suite n. 3 in do maggiore di Bach e della Sonata per violoncello solo di Ligeti)
Ingegnere del suono Daniel Léon
Attori/danzatori Gilles Monnart, Hayo David, Jefirey Walker, Ime Essien, Peter Anderson, Kuo-Chuan Wang, Mauro Paccagnella, Catherine Plomteux, Ida De Vos, Jason Beechey, Marcelo De Sa Martins, Xavier Perez Mas, Shaula Cambazzu, Philip Woodman, Michael O'Donoghue, Paul Davies
Assistente Cristina Dias

Direttore tecnico Gianni Brecco
Equipe tecnica Giacomo Avampato, Ralf Nonn, Frédéric Barbier, Franco Desautez, Lue Raemaeukers
Amministrazione e promozione Caroline Dumont, Bernard Degroote, Henry Goffin
Scenografia elettronica e direzione artistica Fabrizio Plessi
Realizzazione artistica Paolo Atzori, Oliver Griem, Sebastian Jochum, Ulla Marquardt, Egbert Mittelstädt, Detlev Schwabe, Kirk Woolford
Composizione del suono Peter Kiefer

Una produzione Kunsthochschule für Medien Köln
Direttore Siegfried Zielinski
Coproduzione Charleroi/Danses-Centre Chorégraphique de la Communauté française de Belgique - Pian K - Kunsthochschule für Medien Köln

La tournée intenazionale è una partnership eccezionale tra il Commissariato Generale alle Relazioni internazionali della Comunità francese del Belgio (C.G.R.I.) e Charleroi/Danses, Centro coreografico della Comunità francese
Con il sostegno di Compagnia Aerea Sabena.

Charleroi/Danses, Centro Coreografico della Comunità francese del Belgio, beneficia del sostegno di Città di Charleroi, Ministero della Cultura e degli Affari sociali della Comunità francese del Belgio, Direzione Generale della Cultura e della Comunicazione, Servizio Musica e Danza, Lotteria Nazionale, Groupe Cockerill Sambre, RTBF Charleroi, RTBF Bruxelles

Durata 100'

Creato nel 1994 per la Biennale Intemazionale di Charleroi (Corps et machines), Ex Machina è la terza parte di una trilogia labirintica iniziata nel 1989 da Flamand e Plessi con lcaro, su richiesta di Gerard Mortier per l'Opera National de Belgique, seguito nel 1992 da Tifarne, concepito per la Compagnia Pian K. Realizzato in collaborazione con gli studenti della Kunsthochschule fùr Medien di Colonia, Ex Machina chiude la riflessione operata dai due artisti sul mito di un uomo a cui la tecnologia consente, in apparenza, di varcare molti limiti accedendo infine a possibilità divine, tra cui, quello dell’essere allo stesso tempo in molteplici luoghi. Mettendo in scena le più sofisticate tecniche di produzione delle immagini per meglio illustrare i possibili rischi di "smaterializzazione" del corpo legati alla corsa verso il nuovo Eldorado degli spazi virtuali, i due artisti svelano gli accenti più drammatici di questa corsa verso la progressiva perdita di coscienza e consapevolezza del proprio corpo: «Sta all'essere umano», dice Flamand, «impedire che le tecniche decidano da sole della sua immagine, della sua memoria e del suo destino in un mondo in cui si sviluppano parallelamente solitudine e inerzia e il contatto avviene via terminale: Connected/Isolation».

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008