Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




babelle
bagouetCourt
balletFla
balletOpera
ballettokhmer
baroccomessiaen
bartok
bato
before
benhur
berio
berlinRep
bio
Boléro Variations
borsistikill
bo-shibari | kawakami | kagyu
boulez.bartok
boulez.derive
boulez.dialogue
boulez.pass
boulez.varese
bris
bussottioperaballet


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1986




INCONTRI SUL BAROCCO
Villa Medici - Salone della Loggia
20, 23, 24 giugno 1986

Evento

E l'opera va
Il barocco fuori tempo
Il barocco

OLIVIER MESSIAEN e CLAUDE SAMUEL
20 giugno

DOMINIQUE FERNANDEZ

23 giugno

GUY SCARPETTA

24 giugno

Una serie di incontri con noti esponenti della cultura francese, artisti ed intellettuali di fama internazionale riuniti per discutere uno dei temi centrali di questa edizione del festival, il Barocco. Il significato odierno di Barocco, la sua presenza nella cultura contemporanea e la sua capacità di influenzarne le voci più diverse, sono alcuni degli argomenti affrontati da un musicista di monumentale importanza come Olivier Messiaen e dagli scrittori Claude Samuel, anche direttore del festival La Rochelle, Dominique Fernandez (che proprio al barocco ha dedicato il suo ultimo Le Banquet des Anges) e infine Guy Scarpetta, esteta e intellettuale tra i più conosciuti in Francia.
«Il barocco è un tempo, uno spazio, una tecnica, una sensibilità», scrive Claude Samuel,
«Ma la sensibilità divora lo spazio e oltrepassa il tempo. Certo, la musica è fatta di una successione di correnti contraddittorie dove si passa, con rotture più o meno brutali, dal troppo al troppo poco. Basta che una generazione moltiplichi i suoi ornamenti perché la successiva si sforzi di moderarne gli effetti. Poiché un movimento, qualunque sia, secerne il proprio accademismo, cioè la propria perdita. In altri termini, ogni periodo della nostra civiltà ha conosciuto, sotto differenti forme, il flusso e riflusso del suo barocco. E se questi flussi differenti non sono sempre identificabili, al primo impatto con l’udito, è, senza dubbio, perché ogni epoca creatrice detiene la propria tecnica particolare, di cui bisogna decifrare i codici per coglierne lo spirito» (in, Catalogo del Festival di Villa Medici, 1986)


indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008