Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




achterland
acustica
afectos
afg
agon
aguilles
alexeev
alladeen
alle
alterego98
amelia
amorproprio
another
arabesque
armonieXX
arsa
aslongastheworld
atoun
attrito
aziziavecamour


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1989



AGON; AS TIME GOES BY; RULES OF THE GAME; IN THE MIDDLE, SOMEWHAT ELEVATED
Villa Medici, 10, 11, 12 luglio 1989
Evento
Rassegna stampa

Agon
As Time Goes By
Rules of the Game
In the Middle, Somewhat Elevated
Ensemble Ballet de l’Opéra de Paris
Direttore della danza Rudolf Nureyev

AGON
Musica Igor Stravinskij
Coreografia George Balanchine (1957)
Direzione delle prove Aleth Francillon
Danzatori (Primo Passo a Tre) Karin Averty, Marie-Claude Pietragalla, Laurent Hilaire (10, 12 luglio), Manuel Legris (11 luglio); (Secondo Passo a Tre) Monique Loudiéres (10, 12 luglio), Elisabeth Platel (11 luglio), Kader Belarbi, Wilfred Romoli; (Passo a due) Elisabeth Platel (10, 12 luglio), Clotilde Vayer (11 luglio), Jean-Yves Lormeau, Nathalie Aubin, Virginie Kempf, Nathalie Riqué, Cécile Sciaux

AS TIME GOES BY
Musica Franz-Joseph Haydn (3° e 4° movimento della Sinfonia n. 45 Les Adieux)
Coreografia Twyla Tharp
Costumi Chester Weinberg
Direzione delle prove Jean Guizerix
Danzatori (Sestetto) Monique Loudiéres (10, 12 luglio), Marie-Claude Pietragalla (11 luglio), Jean Guizerix, Karin Averty, Jean-Cristophe Paré, Delphine Moussin, Gil Isoart, Laurent Novis, Natacha Quernet, Beatrice Martel, Laure Muret, Claire-Marie Osta, Vanessa Lebouc, Fabien Roques, Cyril Fleury, José Valls, Jean-Guillaume Bart

RULES OF THE GAME (1989)
Musica Johann Sebastian Bach (Sonata per violino in Sol minore BWV 1001), Michel Colombier
Coreografia Twyla Tharp
Costumi Gilles Dufour
Direzione delle prove Patricia Ruanne
Danzatori Isabelle Guérin (10, 12 luglio), Fanny Gaïda (11 luglio), Carole Arbo, Manuel Légris, Lionel Delanoé (10, 12 luglio), Stéphane Elizabé (11 luglio), Véronique Doisnau, Nathalie Riqué, Cécile Sciaux, Eric Camillo, Pierre Darde, Félix Vivian (11 luglio), Ludovic Heiden

IN THE MIDDLE, SOMEWHAT ELEVATED
Musica Thom Willems
Coreografia, costumi, luci William Forsythe
Direzione delle prove Aleth Francillon
Danzatori Monique Loudiéres, Isabelle Guérin (10, 12 luglio), Elisabeth Platel (11 luglio), Laurent Hilaire, Manuel Legris (10, 12 luglio), Kader Belarbi (11 luglio), Clotilde Vayer (10, 12 luglio), Carole Arbo (11 luglio), Marie-Claude Pietragalla (11 luglio), Fanny Gaïda (10, 12 luglio), Lionel Delanoé (10, 12 luglio), Wilfried Romoli (11 luglio), Nathalie Aubin, Virginie Kempf

Il Balletto dell’Opéra de Paris porta a Roma un cartellone che ne rispecchia appieno quella versatilità e ricchezza che lo hanno reso negli anni una delle maggiori compagnie di danza classica d’Europa.
Quattro coreografie hanno animato i tre appuntamenti, da Agon di Balanchine, un capolavoro senza tempo del grande maestro russo, a In the Middle, Somewhat Elevated, firmato dal provocatorio William Forsythe, passando per due lavori di Twyla Tharp: un piccolo “classico” del 1973 (As Time Goes By) e l’ormai altrettanto classico, allora novità, Rules of the Game del 1989.
Agon si giova della musica di Stravinskij, che tanto collaborò con Balanchine e che qui aggiunge un terzo lavoro “greco” ai precedenti Apollo e Orfeo: il compositore che scrisse l’opera lungo oltre due anni, proprio mentre la sua musica si evolveva verso le sperimentazioni seriali, elabora una partitura dall'impianto di base che si rifà dichiaratamente alla danza della Francia del Seicento e dallo spirito essenzialmente classico.
Delle due coreografie della Tharp, As Time Goes By andò in scena per la prima volta il 10 ottobre 1973 al Joffrey Ballet New York, e deve la sua forza e originalità all’intreccio con la musica di Haydn, di cui riprende l’idea portante: una sinfonia che lentamente si svuota mentre i musicisti smettono via via di suonare, così come sul palco la prima ballerina resta progressivamente sola, dopo essersi confrontata con il resto dei danzatori. Rules of the Game si affida invece ad una partitura di Bach, riarrangiata da Michel Colombier, e segna il ritorno della Tharp ad una danza più codificata e tradizionale dopo le vivaci sperimentazioni degli anni settanta ed ottanta.
Chiude infine l’esibizione del Balletto dell’Opéra un nuovo lavoro di Forsythe, In the Middle, Somewhat Elevated, evidente testimonianza del desiderio del coreografo di emancipare il patrimonio della danza classica - pur mantenendone le regole di base - e di creare un linguaggio aggiornato che pure affondi le sue radici nella tradizione.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008