Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




achterland
acustica
afectos
afg
agon
aguilles
alexeev
alladeen
alle
alterego98
amelia
amorproprio
another
arabesque
armonieXX
arsa
aslongastheworld
atoun
attrito
aziziavecamour


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 2002




AFGHANISTAN: LA MUSICA RITROVATA
Villa Piccolomini, 23 novembre 2002 Interpreti Madjid Pandjshiri (canto), Mehri Maftoun (canto, dambura), Abdol Rachid Machinai (sarinda), Bahauddin (tambur), Rahim Takhari (ghijak, canto), Ali Sakhi (ta¯bla), Homayoun Sakhi (robab)

La musica torna in Afghanistan, dopo il silenzio dei sei anni di guerra e la partenza dei talebani. Dalle radio, dai teatri, dalle sale da concerto, ma anche dalla televisione di Kabul, la musica anima nuovamente le feste, i matrimoni e le cerimonie tradizionali, riempie le caffetterie e le tradizionali case del tè (tchaï khana). Madjid Panchiri, cantore tadjik originario della valle del Panchiri, soprannominato "Sufi Madjid", compone le sue canzoni sui testi dei grandi poeti persiani Omar Khayam e Hafez o su quelli del poeta afgano Achqari: rinchiuso nella piccola città di Rokha, al nord dell’Afghanistan, a differenza di molti suoi colleghi egli non è stato costretto a emigrare, avendo la sua regione resistito alle incursioni dei talebani.
Nel concerto ospitato in questa edizione del festival, è accompagnato da Mehri Maftoun, anch’egli originario nel nord dell'Afghanistan e ambasciatore delle particolari melodie tipiche della sua terra, e da Abdol Rachid Mashine, la cui saringa (un liuto a 17 corde) ha permesso di conoscere la musica tradizionale afgana in Europa e negli Stati Uniti. Un viaggio alla scoperta di repertori colti e millenari, arricchiti dai ritmi popolari e dalla modernità dello stile di ciascun musicista.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008