Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




achterland
acustica
afectos
afg
agon
aguilles
alexeev
alladeen
alle
alterego98
amelia
amorproprio
another
arabesque
armonieXX
arsa
aslongastheworld
atoun
attrito
aziziavecamour


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1992




ACUSTICA
Teatro Vascello, 10, 11 luglio 1992
Evento
Rassegna stampa

Acustica
Gli strumenti di Kagel
GLI STRUMENTI DI MAURICIO KAGEL

Scabellum
Antico idiofono greco-romano, usato in origine per segnare il ritmo nei cori e nelle danze, consiste in una coppia di tavolette di legno unite ad un'estremità con una cerniera e fissate sotto una suola. Il movimento del piede fa sì che si percuotano reciprocamente. L'esecuzione in Acustica avviene però anche muovendo lo strumento con le mani.

Trombone. Tubo di plastica. Secchio d'acqua.
(Posaune. Lautsprecher. Dämpfer).
In un secchio di 30-40 cm di altezza e 15-20 di diametro, di latta, riempito d'acqua per metà, va inserita un'estremità del tubo di plastica (70-80 cm di lunghezza e 6 cm di diametro). L'altra estremità va introdotta nel padiglione del trombone, il cui esecutore dovrà suonare alcune note o solo soffiare lentamente nello strumento fino a mettere l'acqua in movimento.

Mirliton
(Mirlitonrohr).
Membranofono costituito da un tubo cilindrico, di cartone, metallo o plastica, chiuso, ad un'estremità, da un foglio di carta velina trattenuta con la mano. Questa membrana provoca distorsioni timbriche al suono proveniente da un bocchino (di trombone, tromba o tuba) applicato all'estremità opposta del tubo. È una variante di uno strumento diffuso in molte culture popolari, al quale sono spesso attribuite facoltà magiche per il suo potere di alterare il suono della voce.

Raganella a cinque linguette
(Fünfzüngige Ratsche).
La ruota dentata viene fatta girare con una manovella e tocca le cinque lamine che sono della medesima altezza (14-18 cm) ma di diversa larghezza (3 / 4 / 5,5 / 7,5 / 10 cm). A ciascuna lamina corrisponde un settore della ruota con differente dentatura, così da ottenere un "accordo di rumori" con ritmi differenziati. In un'azione è previsto l'inserimento di materiali diversi (stoffa, pelle, gommapiuma, carta stagnola) tra le lamine e la ruota; in un'altra azione l'esecutore deve suonare la raganella appoggiandone la base sulla membrana di uno strumento a percussione (timpano o grancassa).

Violino a chiodi
(Nagelgeige)
Lungo il bordo di una cassa di risonanza (8 cm di altezza) di forma circolare (40 cm di diametro) e con una rosa al centro (8 cm di diametro), sono infilati 16 chiodi di medesimo spessore ma differente lunghezza (da 5,1 a 42 cm). I chiodi vengono messi in vibrazione con un archetto di violoncello o contrabbasso, che permette l'esecuzione sia di "chiodi doppi" - parlare di "corde doppie" sarebbe inappropriato - che di scale, ottenute mantenendo fermo l'archetto e facendo ruotare la cassa di risonanza. Ma è previsto anche l'uso di un singolo crine d'archetto o di un filo di nylon, per mettere in vibrazione simultaneamente più chiodi, e di aste zigrinate, per ottenere un effetto di "tremolo".

Giradischi
(Plattenspieler)
Deve essere un modello aperto, con tre diverse velocità. Al posto della puntina vengono utilizzati, dall'esecutore, diversi materiali tendenti ad ottenere il massimo grado di "bassa fedeltà". Tra gli utensili previsti ci sono una penna, un coltello, un imbuto di plastica, una cannuccia, un pettine, una spazzola, un barattolo di metallo, uno strumento a pizzico, da collegare al piatto tramite un temperino e un tamburello, da collegare al piatto tramite una barra di metallo. È quindi possibile un elevato numero di azioni differenziate, che vengono rilevate da un microfono installato vicino al giradischi.

Tromba con sordina-altoparlante
(Trompete)
Nella sordina è installato un piccolo altoparlante, da 1-2 watts, collegato con un registratore azionato dallo stesso esecutore. La parte del nastro è eseguita con una tromba in do o una cornetta, mentre la parte "live" della tromba può essere anche affidata ad una tromba bassa. La partitura viene letta partendo, a scelta, da uno qualsiasi dei punti prestabiliti, e comprende effetti strumentali e sezioni parlate. Durante le pause ad libitum, indicate con una battuta di "stop", l'esecutore può aspettare passivamente o inserire liberamente altre azioni.

(in Catalogo Romaeuropa Festival 1992)


indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008