Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




achterland
acustica
afectos
afg
agon
aguilles
alexeev
alladeen
alle
alterego98
amelia
amorproprio
another
arabesque
armonieXX
arsa
aslongastheworld
atoun
attrito
aziziavecamour


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1992




ACUSTICA
Teatro Vascello, 10, 11 luglio 1992
Evento
Rassegna stampa

Acustica
Gli strumenti di Kagel
Rassegna stampa

«Nessuno dei quattro si distrae a guardare gli altri, eppure la simultaneità dinamica e ritmica degli eventi è totale. Presi da soli i diversi oggetti (gli strumenti) sollecitati, non avrebbero senso alcuno. Ma nella concertazione d’insieme assumono significai altamente musicale. Del resto non è forse così per le singole parole prima che un poeta presti loro un senso? L’ingegno è questo».
(Mya Tannenbaum, Un grande compositore con il gusto dell’umorismo, Corriere della sera, 13 luglio 1992)

«Dal nastro arriva una mania di sapore antico: è l’avvio di un episodio vocale di rara bellezza, con lamenti e grugniti e perdute melodie. Segue un pizzicato di Bruck sul violino a chiodi: qualcuno, se vuole, può pensare a l’Histoire di Stravinskij, ma qui di diabolico c’è solo l’ostentata povertà, la ripetizione senza speranza di un sordo arpeggio, stranamente swing. C’è spazio per un assolo di bravura di Caskel con mani guantate su nere scatole sonore disposte, come su una tastiera post-tempereta. Poi il solista, dopo che tutti hanno potuto vedere quanto è bravo, va a mettere la testa sotto una piccola ghigliottina. L’arte morirà con la decapitazione del virtuoso? Ma no, è solo un accenno derisorio ai profeti della fine della musica; la testa si sottrae abilmente, all’ultimo momento e la lama della ghigliottina, cadendo, produce uno dei tanti secchi piacevoli suoni percussivi della partitura».
(Mario Gamba, "Acustica", i forzati dell’officina sonora lavorano qui, con Kagel, Il Manifesto, 12 luglio 1992)

«Ogni interprete avendo libero accesso alla partitura, ha creato una scena fatta di tanti piccoli movimenti e suoni-rumori, su cui incombeva l’altra dimensione di Acustica. Il risultato, anche se un po’ datato, ha ricordato i tanti studi per abbattere la barriera tra suono e rumore, puntando l’indice sempre con molta ironia e soprattutto semplicità, sulla tecnologia sfrenata, specchio dei nostri tempi. Kagel fa scendere finalmente la musica dal suo piedistallo dorato e la restituisce, come in origine, all’uomo della strada».
(Giulia Bondolfi, Verità assoluta che cancella vecchi scandali, Il Messaggero, 14 luglio 1992)


indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008