Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




achterland
acustica
afectos
afg
agon
aguilles
alexeev
alladeen
alle
alterego98
amelia
amorproprio
another
arabesque
armonieXX
arsa
aslongastheworld
atoun
attrito
aziziavecamour


Home | Lista Eventi

  STAMPA



Cartellone 1992




ACUSTICA
Teatro Vascello, 10, 11 luglio 1992
Evento
Rassegna stampa

Acustica
Gli strumenti di Kagel
Musica Mauricio Kagel
Interpreti Wilhelm Bruck, Christoph Caskel, Mauricio Kagel, Theodor Ross (Kölner Ensemble für Neue Musik)

Una ricerca costante sulla natura del suono che arriva sino al rumore, l’uso dell’elettronica come supporto per la creazione e manipolazione delle “note”, il rifiuto dei convenzionali strumenti musicali a favore di desueti o di nuova invenzione, l’attenzione rivolta ai meccanismi della percezione ed a quelli della performance esecutiva, che trova la sua espressione nel teatro musicale, sono alcuni degli elementi essenziali alla base del concerto di Mauricio Kagel e del Kölner Ensemble für Nene Musik di Colonia (di cui è tra i fondatori).
In Acustica (per generatori sperimentali di suono e altoparlanti), scritta tra il 1968 ed il 1970, Kagel ha spostato il proprio interesse, rispetto alle opere precedenti, dal gesto dell’interprete all’oggetto produttore di suono. Sistemati su alcuni tavoli compaiono alcuni oggetti-strumenti musicali (palloncini, tubi, secchio pieno d’acqua, trombone) che i tre esecutori suonano, senza alcun ordine stabilito, avendo come unica indicazione quella di dover compiere, secondo partitura, 127 azioni, tra le quali non vi è alcuna gerarchia. La libertà esecutiva ha come base la profonda conoscenza della partitura e l’interazione, in sede di concerto, con gli altri interpreti. Su questo piano sonoro dal vivo, se ne inserisce un altro, generato da un nastro inciso di materiale elettronico, voci, e strumenti (i medesimi presenti dal vivo), gestito dallo stesso Kagel: come regista del suono egli manipola il nastro, attraverso effetti di dissolvenza o ripetizione, sostiene l’esecuzione dal vivo o gioca con le fonti sonore degli altoparlanti, senza mai tuttavia cercare una compenetrazione fra musica elettronica e strumentale.
Acustica, man mano che procede l’ascolto, si trasforma in un vero e proprio laboratorio di suoni.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008