Filtra: A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z | 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9




A
aatabou
abbado
abbondanza
abramovic
acquaragia
agobet
aimard
air
alessandrini
alexeev
alterego
altinoglu
ambrosini
andersson
anderszewska
anderszewski
ando
angel
anibaldi
antonelli
arana
argerich
arranque
artsflorissants
athestischorus
atticablues


Home | Lista Artisti

  STAMPA





Daniele Abbado

regista

Cinema e Rivoluzione: Sergej M. Ejzenstejn (1989)
Fiume di Musica (1993) Nato a Milano nel 1958, si laurea in Filosofia e si diploma presso la scuola d’Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano. Dopo alcune esperienze come aiuto regista in produzioni liriche e teatrali, debutta nel 1988.
Le sue prime regie rilevano da subito un interesse alla interazione ed alla fusione fra le varie arti che si andrà definendo sempre più nel corso degli anni. Accanto a spettacoli come Golem, con l’attore-cantante Moni Ovadia, creato a Milano nel 1991, e che ha avuto una felice tournée a Berlino, Roma, New York, Parigi, figurano le produzioni di opere di Gioacchino Rossini e Gaetano Donizetti (per i teatri di Lucerna, Torino, Wiesbaden), i progetti multimediali come Che Guevara - cambiare la prosa del mondo (per Rai Tre - Fonit Cetra realizzato a L’Avana nel 1989 e 1990), Alexander Nevskij (1990, in collaborazione con Studio Azzurro per la ORF austriaca e Rai Tre, rappresentato dal vivo a Vienna e a Roma), La casa dei suoni (1992, per Sony Classical), El traslado (con Roberto Andò), Fiume di musica (per l’inaugurazione dell’edizione del 1993 del Romaeuropa Festival), nonché i lavori per il Teatro Festival di Parma (Quando incomincia lo spettacolo, Progetto Ritsos, Creatura di sabbia dal romanzo di Tahar Ben Jelloun).
La tendenza a mescolare i diversi linguaggi artistici per elaborare un codice nuovo, che non risulti da una fusione intesa come perdita di identità, quanto piuttosto da una fertile interazione, dà vita al progetto Frammenti sull’Apocalisse, scritto con Roberto Andò e Nicola Sani, interpretato da Moni Ovadia e realizzato per il Centro Videoarte di Ferrara nel 1994 secondo diverse versioni: audio, prodotta da Radio Tre Rai che ha ottenuto la menzione speciale al Prix Italia ’94; video installazione per il Museo d’Arte Moderna di Rovereto (1995); spettacolo, prodotto per Romaeuropa Festival (1995). Lo stesso principio stilisico e la medesima ricerca è poi alla base anche di Zaide di Mozart/Berio (rappresentato al Maggio Musicale Fiorentino, 1995), Unreported Imbound Palermo (tratto dal racconto di Daniele Del Giudice, per la Biennale Musica di Venezia, 1995), e Dokumentation I di Oehring (Spoleto, 1996, per cui ha ottenuto il Premio Orpheus).
Dal progetto sulla trilogia di Mozart di cui realizza Così fan tutte (1995), Le nozze di Figaro (1997) e Don Giovanni (1998), nasce lo spettacolo Mozart, le fataliste, per il Festival Mozart di Rovereto (1997), coautore lo stesso Daniele Abbado su testi di Diderot. A questo segue un omaggio a Majakovskij con Majakovskij. L’incidente è chiuso (1998), scritto con Scarzella e Corti ed interpretato da Lucilla Morlacchi. Per lo Stadttheater di Zurigo, mette in scena Luisa Miller, riscuotendo un grande successo. Cura la regia di The rape of Lucrezia di Britten (Teatro Carlo Felice di Genova) a cui seguono Mefistofele (Teatro Vittorio Emanuele di Messina) e Macbeth (Macerata Opera Festival), tra il 1999 ed il 2000.
Nel 2004 presenta in forma semiscenica all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Wozzeck, e al Teatro Comunale di Firenze Il Prigioniero e Il Volo di notte di Dallapiccola.

indice per artisti
indice per eventi
indice edizioni

photogallery


| Altri
Stagione: 86 | 87 | 88 | 89 | 90 | 91 | 92 | 93 | 94 | 95 | 96 | 97 | 98 | 99 | 00 | 01 | 02 | 03 | 04 | 05 | 06 | 07 | 08 | 09 | 10 | 11 | 12
Romaeuropa.net | Newsletter | Privacy | Note Legali | Contatti | Chi siamo | Sponsor e Partner | Credit
Fondazione Romaeuropa P.IVA 03830181008